Data

General Issues
Economics
Specific Topics
Budget - Local
Location
Turin
Torino
Italy
Scope of Influence
City/Town
Start Date
End Date
Ongoing
No
Time Limited or Repeated?
A single, defined period of time
Total Number of Participants
1024
General Types of Methods
Public budgeting
Specific Methods, Tools & Techniques
Participatory Budgeting
Legality
Yes
Facilitators
Yes
Face-to-Face, Online, or Both
Face-to-Face
Decision Methods
Voting
If Voting
Preferential Voting
Communication of Insights & Outcomes
Public Hearings/Meetings
Traditional Media
New Media
Staff
No
Volunteers
Yes

CASE

Collegno Bilancio Partecipato 2016 [Italian]

May 27, 2019 15:03   (UTC +00:00) Scott Fletcher, Participedia Team
May 27, 2019 15:03   (UTC +00:00) Scott Fletcher, Participedia Team
January 24, 2017 14:02   (UTC +00:00) alexmengozzi
General Issues
Economics
Specific Topics
Budget - Local
Location
Turin
Torino
Italy
Scope of Influence
City/Town
Start Date
End Date
Ongoing
No
Time Limited or Repeated?
A single, defined period of time
Total Number of Participants
1024
General Types of Methods
Public budgeting
Specific Methods, Tools & Techniques
Participatory Budgeting
Legality
Yes
Facilitators
Yes
Face-to-Face, Online, or Both
Face-to-Face
Decision Methods
Voting
If Voting
Preferential Voting
Communication of Insights & Outcomes
Public Hearings/Meetings
Traditional Media
New Media
Staff
No
Volunteers
Yes

Problems and Purpose

Bilancio partecipato del Comune di Collegno. Il comune ha messo a disposizione un budget di 160.000 Euro per il finanziamento di otto progetti (uno per ciascuno degli otto quartieri della Città) omogenei tra loro. Il budget consiste nello 0,3% di 52 milioni di Euro del budget comunale complessivo. Dopo una prima fase di informazione tramite incontri pubblici, si è passati alle proposte formulate dai cittadini su appositi moduli ed infine alla votazione (online, schede con urne presso l'URP - Ufficio relazioni con il pubblico del Comune). La presentazione del progetto è avvenuta il 30 novembre 2015, il 18 gennaio 2016 si è conclusa la fase di discussione e confronto sui problemi e il 29 febbraio è terminato il periodo per inviare proposte; la votazione è avvenuta dal 22 al 28 maggio 2016 alla quale hanno partecipato 1024 votanti, inclusi gli over 16, su 39484 (in riferimento agli elettori over 18 al referendum costituzionale 2016 si tratta del 2%) in una città di 49832 abitanti (in riferimento ai residenti si tratta del 2,5%). Sono stati votati 8 progetti sui 24 presentati. Uno per ogni quartiere.

Lo scopo del progetto è decidere la destinazione, con modalità partecipative e dirette, di una parte limitata della disponibilità di bilancio; una parte di quella riservata ad investimenti nei quartieri.

Background History and Context

Il comune di Collegno interessa un territorio periurbano, oggi conurbato, dell'area metropolitana occidentale di Torino, caratterizzato, dalle precendenti fasi industriali, da una forte presenza operia che da circa 30 anni è in costante de-industrializzazione. La popolazione come in quasi tutti i comuni metropolitani è comunque in crescita e sta raggiungendo quota 50 mila, più che raddoppiando la popolazione residente dalla metà degli anni sessanta. Cresce la presenza straniera, la disoccupazione strutturale e le preoccupazioni ambientali (p.e. il vicino inceneritore del Gerbido). Politicamente il comune è tradizionalmente di sinistra. Insignito della medaglia al valore per gli efferati eccidi subiti durante l'occupazione nazi-fascista, viene da tradizioni rosse. Nelle ultime tre competizioni elettorali le variegate coalizioni di centro-sinistra hanno sempre vinto di larga misura; sono però andate calando negli anni, in particolare dal 2004 al 2009, fino alle elelzioni del 2014, perdendo migliaia di voti e circa il 15%, in un contesto sempre connotato da una alta affuenza (oltre il 70%) [dati del Ministero dell'Interno]. Nel 2014 si è presentato il Movimento 5 Stelle (M5S) che ha ottentuo il 22% ed è la seconda organizzazioe politica, la prima dell'opposizione, con 4 consiglieri comunali.

Il progetto del Bilancio Partecipativo (BP) non era presente nel programma di mandato (2014)del sindaco Francesco Casciano (Partito Democratico) che nel 2015 ha comunque intrapreso un percorso di coinvolgimento della cittadinanza alla definizione degli obiettivi strategici del comune. A fianco del BP sono stati attivati altri strumenti. Alcuni di breve durata come un ciclo di incontri sulla definizione del piano strategico e la rigenerazione urbana e alcuni più permanenti come un sito social che tiene informati sulle iniziative di coinvolgimento.

L'idea del BP era stata presentata dal M5S con una mozione in consiglio comunale nel settembre 2014 ottenendo però l'astensione totale dei consiglieri di maggioranza, dunque la non approvazione. Nella mozione si chiedeva l'introduzione graduale del BP, sperimentandola dapprima in alcuni quartieri pilota per raffinare la tecnica e farla conoscere alla popolazione.

Organizing, Supporting, and Funding Entities

L'entità che ha avviato il Bilancio partecipativo è il titolare stesso della decisione pubblica riguardante il bilancio: la Giunta comunale di Collegno [Del. giunta n. 408 del 23 dicembre 2015] su proposta del vice-sindaco Antoio Garruto (ex-consigliere PD);

I finanziamenti per ripagare il processo non sono menzionati nella documentazione disponbile sul sito; essi ricadono in gran parte sulla attività del personale comunale e quindi sulle normali attività amministrative del comune. Alla presentazione del progetto ha partecipato un gruppo di studiosi dell'Università di Torino - Dipartimento di management (Luigi Puddu e Christian Rainero) che poi ha curato il processo nella sua progettazione e conduzione con il lavoro di 2 borsisti di ricerca. La collaborazione dei giovani del Servizio Civile Nazionale ha dato un ulteriore contributo a costo ridotto.

Participant Recruitment and Selection

E' stato redatto un disciplinare che spiega le regole di partecipazione. Al percorso possono partecipare tutti gli interessati, le organizzazioni della società civile e i comitati di quartiere. Alla selezione dei progetti possono votare tutti i residenti sopra i 16 anni di età. Non ci sono modalità di campionamento statistico.

Methods and Tools Used

Know what methods or tools were used? Help us complete this section!

What Went On: Process, Interaction, and Participation

La fase di deliberazione parte dai momenti di informazione e spiegazione sul bilancio e le modalità di coinvolgimento nel processo di bilancio partecipato. Sono stati organizzati incontri nei quartieri per illustrare il percorso e formare alla redazione delle schede progetto. Alle schede progetto possono essere allegate foto e disegni esplicativi, sono richiesti inoltre budget e dati tecnici quando necessario.

Le proposte vengono sottoposte ad una pre-valutazione di fattibilità con i tecnici comunali e ad un confronto nei gruppi di lavoro nei vari quartieri, prima di essere messi in elenco per la scelta popolare tramite voto. I membri dei comitati di quartiere se hanno già presentato un progetto a nome del comitato di quartiere non possono proporre altri progetti. I progetti che hanno superato la verifica dei tecnici, sono pubblicati online ed esposti per alcuni giorni nei locali del comune, prima di avviare la votazione popolare che è durata una settimana. Ogni votante può assegnare un solo voto di preferenza ad un solo progetto. Si può votare sia online che su schede presso l'Urp comunale.

Influence, Outcomes, and Effects

L'esito della votazione popolare (anche se non troppo formalizzata), come in questo caso, dalle dichiarazioni del sindaco e del vicesindaco pare avere altamente influenzato le scelte dell'amministrazione:

"La volontà di coinvolgere i cittadini nei processi decisionali della nostra città - spiega il Sindaco Francesco Casciano - è una scelta forte della nostra Amministrazione. Crediamo che la qualità della democrazia, del governo e della convivenza dipenda dal grado di coinvolgimento di ciascuno. Corresponsabilità, reciprocità, impegno comune sono gli elementi caratterizzanti del nuovo modello di cittadinanza al quale aspiriamo. I 24 progetti proposti, tutti molto interessanti, e gli oltre mille votanti, testimoniano la misura del successo del primo esperimento di Bilancio partecipato". [cit. link]

"Esprimo grande soddisfazione per la partecipazione ottenuta da questa bella iniziativa - sottolinea il Vicesindaco Antonio Garruto - rivolta ai cittadini per migliorare la città. La realizzazione dei progetti sarà garantita dallo stanziamento nel Bilancio di previsione 2016 di 160 mila euro che servirà alla realizzazione pratica dei progetti vincenti".[cit. link]

Secondo il consigliere Corrado Morando (M5S) sebbene sia da accogliere positivamente, il BP di Collegno non è stato proprio un successo. La scarsa affluenza (2%) secondo Morando è preoccupante e probabilmente imputabile alla scarsa considerazione che hanno ricevuto le proposte del suo gruppo sul BP, che chiedevano un percorso un po' diverso e un periodo sperimentale su alcuni quartieri [link facebook]

Rimangono da indagare:

a) L'effettivo rispetto degli esiti del voto. Ricontattando i capigruppo di maggioranza e opposizione del consiglio comuale via social media e i membri dei comitati di quartiere.

b) Il coinvolgimento del mondo associativo e dei residenti stranieri, il ruolo dei comitati di quartiere e dei partiti politici. Intervistando i membri dei comitati di quartiere e il resto dei consiglieri comunali. Attraverso facebook qualcuno si trova.

c) Il costo effettivo del processo e della consulenza dell'Università di Torino, nonché le modalità di contatto e assegnazione dell'incarico alla stessa. Semplicemente contattando i curatori, invitandoli a completare con tale informazione questo articolo.

Analysis and Lessons Learned

Alta influenza della votazione popolare; il conteggiare le preferenze individuali ha una buona influenza sulle scelte dell'amministrazione e il rispetto di tali preferenze ne determina la reputazione. Tuttavia non si possono valutare complessivamente tali esperienze senza considerare la scala (in un comune di 50 mila abitanti hanno votato 1024 persone (il 2,5%) e l'entità della posta in gioco (0,3% del bilancio comunale). Inoltre trattandosi di un processo territoriale distributivo, ossia riguardante la distribuzione di risorse in surplus, anziché una sottrazione di risorse o una localizzazione di rischi, l'attenzione e la conflittualità pubblica sono minori.

See Also

Participatory Budgeting

References

Comune di Collegno > Pagina del Bilancio Partecipato

Dati elettorali Ministero dell'Interno > Archivio storico elezioni > Eligendo

Intervista al consigliere comunale D. Morando > Post Facebook

External Links

Comune di Collegno https://www.comune.collegno.gov.it/home

Notes